La coppia Animica

Molta gente cerca una distrazione da ciò che vive come spiacevole, sogna di raggiungere, un giorno, una felicità persistente e pensa che questo stato possa dipendere da ciò che entra nelle loro vite.
Il particolare fantastica sul rapporto di coppia, questo fantasticare viene incentivato nella persona a partire dall'infanzia con le favole romantiche,i film d'amore e da ciò che certe "correnti spirituali" spiegano riguardo all'anima gemella. Ma come può l'altro essere umano darci tutto ciò di cui abbiamo bisogno se noi, in primis, non possiamo dare una sicurezza tale ad un altro essere umano?
Nessuno può riempire il vuoto che portiamo dentro se non noi stessi. Ogni vuoto è creato da una sofferenza e, se non partiamo da presupposto di guarire noi stessi e quella sofferenza, non potremo mai accostarci a qualcun' altro.
Idealizzando il concetto di coppia, non solo non si è in grado di vedere la vera natura di un rapporto, ma si creano molte resistenze che fanno disperdere energia necessaria alla propria trasformazione.
Anche sul concetto di coppia animica si sono create molte aspettative e illusioni in quanto essa nasce quando due anime hanno deciso di lavorare insieme su questo piano e uniscono le loro capacità energetiche per svolgere il loro lavoro, cioè aiutare l'altro essere umano.
Sono semplicemente due energie che, unite insieme, possono maggiormente essere di aiuto a se stesse e anche all'altra persona.
Niente è perfetto e privo di sofferenza, al contrario, la coppia animica, in quanto chiamata ad aiutare l'altro, deve uscire da vecchi schemi. Questo, all'inizio della relazione, (spesso inconsapevolmente) li porta a contrasti e litigi, in questo modo uno fa vedere all'altro il proprio limite da superare.
Le due persone sono legate da vite precedenti e da una forte energia che amplifica il sentire, ma devono aver già intrapreso un percorso interiore per riconoscersi altrimenti le loro menti e l'ego li porta alla rottura. Pertanto si perdono allontanandosi dal loro compito.
Inoltre non tutte le anime scelgono in questa vita di lavorare a servizio dell'altro con le energie. Molti in questo processo di vita scelgono di chiudere dei cicli, magari anche con un compagno già incontrato in un'altra vita, altri sono qui perché devono creare un legame con la terra oppure operare in altro modo. Di conseguenza non ci si deve focalizzare sulla ricerca del proprio compagno animico.
A volte può anche accadere che due persone arrivino a svolgere il proprio compito, o dono, soli o con un compagno non animico. In questo caso, un passo alla volta e con costanza, si può trovare un equilibrio energetico tra i due.
Il concetto di coppia animica è qualcosa che può aiutare ad accelerare un processo di lavoro energetico ma non è l'elemento principale su cui focalizzarsi.
Ciò che è realmente importante in questo processo di vita è trovare principalmente se stessi e, attraverso questa esperienza di crescita personale, si potrà essere in grado di trovare un equilibrio che permetterà di aiutare l'altro ad affrontare la sua crescita.