Dialogo con Spirito

Io : Spirito cosa significa avere consapevolezza ?

Sé:La consapevolezza è un atto di fede verso te stessa.

Io:Cosa significa ?

Sé:Quando prendi consapevolezza ti rendi conto di chi sei davvero.

Io:Ma cosa significa un' atto di Fede verso me stessa ?

Sé:Vuol dire iniziare a guardare la vita con occhi di verità e non più da una mente indisciplinata , ma da una prospettiva di osservazione interiore.

Io:E questo che significa quando mi dici che devo prendermi le mie responsabilità?

Sé:Bisogna iniziare a ragionare con un sentire più profondo, invece, di continuare a utilizzare la mente come unica risorsa, usando la tua mente utilizzi solo il 10% del tuo potenziale , e resti fermo sui soliti passi quando invece la mente viene utilizzata per ciò che è stata creata la situazione cambia, perché il potenziale della tua mente viene sfruttato al massimo, però non sarà più lei a decidere, ma sarà utilizzata come mezzo per scopi più autentici essa è parte della tua vita ma deve prendere il posto che gli spetta.
La tua mente ha paura di mettersi da parte perché ascolta ancora quelle voci nella testa , ma rieducandola comprenderà quel' è il suo posto e non si sentirà più insicura.

Io:Ho iniziato a dare voce a ciò che sento , ma in questi giorni sembra che sto facendo solo del torto alle persone , perchè succede questo?

Sé:Osserva la situazione; chi si è sentito in colpa ?

Io:La mente?!

Sé: Esatto, le menti si alleano una contro l'altra per creare squilibri ma quello è un ego , che crea sensi di colpa in un circolo vizioso , non devi cadere in questo stato della mente se no non darai mai voce alla tua persona, se pensi di non aver fatto nulla di male perché dovresti sentirti in colpa?

Io:Perché gli altri puntano il dito!

Sé:La mente punta il dito giudicando sempre all'esterno, ma mai su se stessa per cercare di comprendere cosa sia realmente successo !
E' più facile dare la colpa all'esterno invece di comprendere i propri errori e potersi evolvere.

Io: Infatti noto che spesso non si guardano i miglioramenti ma sempre gli errori

Sé: Esatto! Siete così abituati a buttarvi giù e dare le colpe all'esterno , che se ci sono delle situazioni incomprese non venite a chiedere a me, ma puntate il dito. Entrate nell'emozione e credete che quella sia la sola verità che esiste, se invece di creare conclusioni affrettate ascoltaste il vostro cuore, trovereste la verità.

Io: Hai qualche consiglio da darmi?

Sé: Non giudicare il libro dalla copertina , vai oltre la prima impressione osserva la situazione per quella che è, ti renderai conto che le situazioni sono dettate da più energie, stà a voi scegliere come affrontarle se identificarvi in esse ed agire con emozione oppure osservarle e restare centrati.

Io: Ma una persona che non si rende conto di essere nella mente come può rendersi conto che è entrato nell'emozione?

Sé: E' un processo, bisogna iniziare a lavorare su se stessi ogni giorno, una forte intenzione cambia l'azione: se vorrai sempre restare nella mente resterai in essa, se invece vorrai applicare la teoria alla pratica inizierai a lavorare su te stesso.
Avete così paura di staccarvi dai vostri pensieri ed emozioni che pensate che senza non esistereste, ma vi dico una cosa, la vita non è fatta di emozioni , un albero per essere albero non deve provare emozioni deve semplicemente essere ciò che è, anche per voi potrebbe esere così semplice, se imparaste ad essere ciò che siete la vita sarebbe molto più semplice , ma la semplicità in qualche modo non riuscite a comprenderla perchè ancora vi identificate nel vostro ego.

Io: Che cos'è l'ego ?

Sé: L'ego e un illusione uno stato della tua mente e una maschera che ti sei creato delle credenze su te stesso, e continui a portarle avanti come se fossero l'unica verità assoluta.

Io:Ma come si forma l'ego?

Sé: L'ego si forma in base agli stimoli esterni che ricevi nella tua infanzia, e in base a come li percepisci essi creano una traccia dentro di te, solo che non ti rendi conto che quella traccia si può sovrascrivere e rimpostare.

Io: Ma l'ego non può essere mio amico ?

Sé: Rispondimi tu? L'ego è tuo amico ?

Io: Penso di no, perché mi fa credere incapace debole, piena di paure ecc...

Sé: Quindi ti sei risposta da sola l'ego non può essere tuo amico perché nel momento che lo scopri inizierà ad avere paura di essere distrutto perché il suo unico scopo è distruggerti;

Io: come può una parte di me volermi distruggere ?

Sé: Se hai letto precedentemente quanto scritto , l'ego nasce da stimoli esterni quindi è una distorsione della realtà vista dall'esterno; quindi qualcosa visto dall'esterno non potrà mai essere un qualcosa che ti appartiene realmente.
Dietro quell'ego se viene spostato, puoi solo trovare amore e l'amore è ciò che sei realmente.
Quando le persone comunicano con la propria mente non sanno che in realtà il loro sentire è più profondo.
Ora che tu stai affrontando un percorso di consapevolezza inizi a distinguere quando sei ego e quando sei anima , riconoscili sempre e inizia a distinguere la realtà e affronta le situazioni con una consapevolezza diversa e questo non sarà ego ma sarà essere ciò che sei realmente.

Io: Quando viene detto non esistono energie giuste o sbagliate, non esiste né bene e né male cosa significa , perché mentalmente ho il concetto ma è difficile da comprendere perché se l'ego mi vuole distruggere allora è male e anima invece è bene.

Sé: La mente vuole dare dei connotati alle situazioni , non esiste nè bene nè male esistono solo le esperienze e le energie che lo permettono.
Quando viene detto che l'ego vuole distruggerti è un ossimoro, cioè l'ego è fine a se stesso perché lui non nasce con uno scopo, ma nasce per induzione, invece anima ha una scopo nasce per evolversi e far parte del tutto ; quando si parla di distruzione, essendo che l'ego non ha uno scopo, l'unica verità che riesce a creare è di avere un inizio e una fine, ma la fine riguarda solo se stesso, quindi lavora affinché possa condurti al suo fine distruttivo, alla così detta “Morte” ; se invece osservi dal punto di vista di Anima la morte non esiste ma c'è solo evoluzione.

Cos'è più importante per te in questo momento?

Io: Comprendere come far emergere la mia forza!

Sé: La tua forza è li proprio davanti te, risiede nel tuo cuore e nel cuore di chiunque altro, bisogna solo riconoscerla e rendersi conto che non c'è bisogno di alcuno sforzo per tirarla fuori ma abbassare ogni difesa che tenta di nasconderla , voi siete nati con il libero arbitrio e siete voi a scegliere se tirarla fuori o lasciarla li nascosta è la vostra volontà che fa la differenza , non posso essere io a tirarti fuori ma posso condurti ad essa, e mostrarti ciò che sei realmente.

Invece a te che stai leggendo queste parole qual'è la cosa più importante per te in questo momento...?
Non cercare una risposta con la mente ma cercala dentro di te, al di là di ogni situazione e aspettativa ascoltati e chiediti cos'è realmente importante per te in questo preciso momento, e ti renderai conto che io sono li con te a guidarti.
Non giudicare la tua richiesta perché ciò che chiedi è ciò che cerchi realmente.
Hai cercato tanto la felicità ma invano ti sei ritrovato sempre al punto di partenza , ora sei qui di fronte a queste parole a chiederti cosa sia la cosa più importante, perché è proprio da lì che partirà il tuo cammino.
Non aver paura di ciò che non sai perché dietro la paura risiede l'amore,  mi troverai proprio lì ad aspettarti per poter essere un' unica cosa, non esiste il tempo, esiste solo l'attesa che si interpone tra me e te, quando deciderai di andare oltre mi troverai lì.

Grazie Spirito.