L’inganno della mente

Sé: Hai paura della guarigione.
Io: Non è vero, io voglio davvero guarire.
Sé: Sei sicuro ho stai giocando a nascondino per rimandare l'appuntamento?
Io: Appuntamento con cosa?
Sé: Con la guarigione.
Io: Ma tu hai detto che è un processo distruttivo.
Sé: Certo, sai bene che consiste in questo. Ecco perché ti spaventa. Ma non è te che spaventa . E' la mente che ha paura div tutto questo. E' lei che ha costruito castelli di sabbia illudendosi fossero solidi e indistruttibili. E' lei che non vuole lasciare andare il suo mondo nel quale ha infilato ogni cosa che tu ritieni troppo preziosa per essere distrutta.
Io: Allora aiutami a vedere cosa devo distruggere stammi vicino.
Sé: Io ti sono sempre vicino. Questo vale per ogni essere umano. Sappi però, che non devi distruggere nulla.
Io: Come? Mi hai appena detto che la guarigione è un processo di distruzione e ora mi dici che non lo è più?
Sé: Attento. Ho detto che la guarigione è un processo di distruzione, ma non ho detto che devi distruggere qualcosa di mano tua. Quello che puoi fare è lasciare andare tutto ciò che ti tiene legato al vecchio te, per permettere al nuovo te di adempiere al suo compito.
Io: Cosa mi tiene legato al vecchio me?
Sé: Tutte le convinzioni , le idee , gli atteggiamenti che per la mente sono l'unica verità esistente.

Tratto dal libro Dialogo con la guida interiore
di Claudio Guarini.